Logo

      Home

      Storia

      Statuto

      Comitato

      Pubblicazioni

      News

      Link

 

Logo

Logo

Pubblicazioni

Logo


Checklist e distribuzione della fauna italiana - Presentazione

Con la realizzazione della Checklist delle Specie della Fauna Italiana, ultimata nel 1995, il nostro Paese è stato il primo a dotarsi di un completo elenco delle specie della propria fauna. Sono state censite 55.656 specie (escludendo i protozoi); di queste oltre 47.000 (l’85%) vivono negli ambienti terrestri ed in quelli delle acque interne.

La grande mole di dati disponibili e il grande sviluppo delle banche dati informatizzate e delle possibilità di diffondere l’informazione sul World Wide Web, hanno reso possibile e necessario trasformare l’elenco delle specie della Checklist in un database. Il logico proseguimento di questo lavoro ha portato al progetto Checklist e distribuzione della fauna italiana, noto con l’acronimo CKmap (derivante da ChecKlist mapping), realizzato nell’arco di cinque anni (dal 2001 al 2005) ad opera dell'allora Direzione per la Protezione della Natura del Ministero dell'Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, del Comitato Scientifico per la Fauna d’Italia, del Museo Civico di Storia Naturale di Verona e con il contributo del Dipartimento di Ecologia dell’Università della Calabria. A partire dalla Checklist, sono state selezionate oltre 10.000 specie terrestri e d’acqua dolce, ritenute buoni indicatori faunistici e biogeografici, per ognuna delle quali, grazie al lavoro di oltre un centinaio di tassonomi, sono stati raccolti in un database i dati ecologici e di distribuzione. Ognuno dei 538.000 dati di distribuzione è stato georeferenziato; questo passo ha consentito la realizzazione di un GIS faunistico e di cartografie tematiche.

Una sintesi dei risultati conseguiti è riportata nella brochure La fauna italiana: dalla conoscenza alla conservazione, dove i risultati conseguiti sono stati utilizzati per individuare le aree di aggior interesse per la conservazione della fauna italiana (IFA, Important Faunal Areas). La brochure è disponibile in formato pdf in italiano e inglese.

Coordinatori generali del progetto

  • Prof. Sandro RUFFO (Museo Civico di Storia Naturale di Verona)
  • Dott. Fabio STOCH (Ministero dell'Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare)

 

Torna su


| Home | Storia | Statuto | Comitato |
| Pubblicazioni | News | Link |